Recensione: Xiaomi Mi Band 5 – Piccole migliorie per un prodotto sempre al top

xiaomi mi band 5

Xiaomi Mi Band 5 arriva circa 1 anno dopo l’uscita di Mi Band 4, che rispetto alla Mi Band 3 portava anche lo schermo a colori, ha alcune piccole migliorie, ma come si comporta? Scopritelo in questa recensione.

Contenuto della confezione:

1 x Xiaomi Mi Band 5
1 x Cinturino in silicone
1 x Cavo di ricarica
1 x Manuale utente in cinese

Hardware

xiaomi mi band 5

Brand: Xiaomi
Bluetooth: 5.0
Lingue: Italiano, Inglese, Cinese
Resistenza all’acqua: Si, 5ATM – 50M
Schermo: 1.1″ AMOLED Touch Screen 126*294
Compatibilità: Android 5.0 e successivi / iOS 10.0 e successivi
Colore: Nero
Materiale: case in policarbonato e cinturino in TPU
Capacità batteria: 125mAh
Tempo di ricarica: circa 2 ore
Dimensioni quadrante: 4.97 x 1.82 x 1.25 cm
Dimensioni cinturino: 15.5-21.9 cm
Peso: 12 g

Xiaomi Mi Band 5 all’apertura della confezione sarà composta in due parti, il quadrante (di forma ovale con angoli arrotondati e in policarbonato) e il cinturino (in silicone), dove il primo si andrà ad incastrare perfettamente nell’apposito alloggiamento del secondo.

Nella parte frontale è presente lo schermo touch AMOLED a colori ed un pulsante a sfioramento per le operazioni di base, mentre sul retro è presente il sensore del cardiofrequenzimetro e i pin di attacco per la ricarica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il cinturino è regolabile, va dai 15.5 ai 21.9 cm e si attacca grazie al bottoncino presente all’estremità.

Xiaomi Mi Band 5 (a destra) e Mi Band 4 (a sinistra) sono molto simili esteticamente, quasi indistinguibili, ma Mi Band 5 ha lo schermo più grande, che è da 1.1″ contro i 0.95″ del predeccessore.

xiaomi mi band 5 vs mi band 4

Utilizzo

Dopo una ricarica di circa 2 ore con l’apposito caricabatterie USB, che è diverso rispetto a quello dei modelli precedenti e che tramite attacco magnetico permette finalmente di ricaricare Mi Band 5 senza doverlo staccare dal cinturino, si potrà indossare, con i suoi 12g risulta veramente leggera e senza dare il minimo fastidio, infatti la uso 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza mai toglierla.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per poterla configurare con il proprio smartphone, basterà scaricare l’app Mi Fit direttamente dal Play Store:

Avendo già la Mi Band 4, ho dovuto disassociarla direttamente dall’app, così ho potuto attivare la Mi Band 5, dopo di che è apparso una sorta di tutorial con le novità apportate, sarà possibile visualizzare la percentuale della batteria e quanti giorni fa è stata ricaricata, attivare delle funzioni come la vibrazione della smartband all’arrivo di una chiamata, di un SMS, notifiche delle app (Whatsapp, Facebook Messenger, Telegram, ecc.), sveglia, l’avviso di sedentarietà (per avvisare se si rimane troppo a lungo seduti), le notifiche degli obiettivi e la modalità non disturbare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ogni volta che verrà aperta l’app effettuerà la sincronizzazione automatica (che ho notato essere molto più veloce rispetto alla Mi Band 4 con il mio POCO F2 Pro) e sarà possibile visualizzare una panoramica dello stato con il numero di passi, il PAI, il livello di stress , le ore di sonno, gli allenamenti e la serie degli obiettivi raggiunti.

Sui passi è possibile vedere il numero di passi, la distanza percorsa, le calorie bruciate, la media degli ultimi 30 giorni e il registro suddiviso giorno per giorno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il PAI (che è una novità) è il Personal Activity Intelligence, si tratta dell’indice di vitalità personale che viene calcolato sulla base di dati come sesso, età, frequenza cardiaca e altri dati, fornisce suggerimenti sulle attività che potrebbero migliorare il tuo punteggio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Stress (anche questo una novità) permette di monitorare lo stress, infatti tiene traccia dei livelli di stress e fornisce suggerimenti per alleviare e recuperare dallo stress.

Tramite il monitoraggio della qualità del sonno, l’app mostrerà la durata totale del sonno profondo e del sonno leggero, l’orario in cui ci si è addormentati, svegliati e il tempo impegato per risvegliarsi, inoltre è stato aggiunto anche il monitoraggio dei pisolini, il tutto è visualizzabile anche tramite dei grafici per confrontarlo con i giorni passati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Possono essere aggiornati manualmente o automaticamente tramite la bilancia Xiaomi Mi Scale anche i dati del proprio peso, per capire così se si è perso o guadagnato, e vedere la frequenza cardiaca con relativo registro dei giorni passati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Con i tab Camminata, Corsa e Ciclismo sarà possibile avviare e monitorare queste attività, il tutto segnando tramite GPS il percorso effettuato.

Andando nel profilo e poi su Mi Smart Band 5, sarà possibile impostare la lingua in italiano sulla smartband (essendo la versione cinese dà il cinese e l’inglese, ma basterà selezionare “Segui lingua telefono“), ritrovarla tramite vibrazione (utile nel caso in cui non riusciate a trovarla), cambiare la sua posizione (polso sinistro o destro), che elementi fare visualizzare sul display, le impostazioni di accesso rapido per scegliere a quali app accedere quandosi scorre verso destra sul quadrnte, attivare/disattivare l’alzata del braccio per attivare lo schermo e/o impostare degli orari in cui tenerlo attivo, attivare/disattivare il cardiofrequenzimetro per il monitoraggio, le impostazioni di allenamento da far visualizzare sulla Mi Band 5 (in totale ci sono 11 modalità sportive professionali), impostare i fusi orari del mondo, il meteo, abilitare il pulsante per lo scatto da remoto della fotocamera e la versione del firmware.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Su Negozio sono presenti le watchface, nella pagina principale sono presenti quelle di Xiaomi, ma tramite l’app MiBand5 – WatchFace for Xiaomi Mi Band 5 (download sotto) sarà possibile scaricarne tante altre custom, che possono poi essere installate su Mi Band 5 tramite Gestore.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lo schermo di Xiaomi Mi Band 5 è AMOLED a colori da 1.1”, facendo un tap sul pulsante presente sul quadrante, si attiverà lo schermo e sarà possibile vedere orario, data, batteria, passi e frequenza cardiaca, anche se dipenderà anche dalla watchface scelta, scorrendo verso sinistra o destra dal quadrande principale si potrà accedere ad alcune scorciatoie impostabili da Mi Fit, invece scorrendo il dito verso l’alto o il basso si potranno vedere le varie sezioni:

xiaomi mi band 5

Stato: sarà possibile vedere il numero di passi, la distanza percorsa, le calorie bruciate, gli avvisi di sedentarierà e il numero di passi degli ultimi 7 giorni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

PAI: per abilitarlo e monitorarlo direttamente dalla smartband.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Frequenza cardiaca: si dovrà premere il pulsante su schermo, così partirà la misurazione dei battiti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Notifiche: per leggere i messaggi.

Stress: si dovrà premere il pulsante su schermo, per la misurazione dello stress.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Respirazione: per fare un esercizio di respirazione guidato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Eventi: per visualizzare i promemoria aggiunti su Mi Fit.

Meteo: per vedere il meteo odierno e dei quattro giorni successivi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Allenamento: per attivare la modalità sportiva da monitorare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altro: per altre funzioni come la modalità non disturbare (che faccio attivare in maniera automatica non appena mi addormento), la sveglia, il pulsante da remoto per la fotocamera, controllare la musica, il cronometro, il timer, trovare il dispositivo, modalità silenziosa, Alipay (la piattaforma di pagamento online di Aliexpress), visualizzare gli orologi dei vari fusi orari impostati, cambiare il tema della schermata principale di Mi Band 5 e le impostazioni (per impostare la luminosità, il blocco schermo, lo spegnimento automatico, riavviarlo, riprisitnarlo e informazioni sul firmware).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Inoltre è presente anche la nuova funzione che permette il monitoraggio della salute femminile (che non ho impostato), che serve a tracciare e ricevere un promemoria durante il ciclo mensile, infatti registra le fasi del ciclo mestruale e dell’ovulazione, fornendo utili promemoria.

Ecco in azione Xiaomi Mi Band 5:

E’ resistente all’acqua fino a 50 metri e 5 ATM, infatti potrà essere usato tranquillamente mentre ci si lava le mani, si fa la doccia e in piscina (di ques’ultima infatti permette di tenere sotto controllo proprio la sessione di nuoto).

La batteria è da 125 mAh e garantisce una autonomia massima di 20 giorni (un po’ più bassa rispetto a Mi Band 4 con cui arrivavo a circa 25 giorni), poi dipende sempre dal numero di notifiche che si ricevono, infatti io riesco ad utilizzarla fino a 18 giorni al massimo senza ricaricarla, davvero niente male.

Conclusioni

Xiaomi Mi Band 5 non porta grandissime differenze rispetto a Mi Band 4, ma si tratta piuttosto di un aggiornamento migliorativo, infatti ha un nuovo e più comodo sistema di ricarica, lo schermo più grande e funzionalità più complete, che lo confermano come prodotto top a un prezzo davvero contenuto, quindi a mio parere vale la pena passare da Mi Band 4 a 5.

E’ possibile acquistare Xiaomi Mi Band 5 su GearBest al prezzo di 34.40€:

Xiaomi Mi Band 5

34.40€
9.5

Voto

9.5/10

Pros

  • Schermo più grande
  • Software più completo
  • Sistema di ricarica migliorato
  • Autonomia buona ma...

Cons

  • Niente NFC
  • ...leggermente meno duratura rispetto al modello precedente

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.