Recensione: Xiaomi Mi A2 4GB di RAM+64GB di ROM

Xiaomi Mi A2 non è altro che uno Xiaomi Mi 6X ma con Android One, cioè Android stock che riceve i vari aggiornamenti di sicurezza almeno una volta al mese e Android 8.1 Oreo, che si va a posizionare sulla fascia media.

Contenuto della confezione:

1 x Xiaomi Mi A2
1 x Caricabatteria
1 x Cavo USB
1 x Strumento per espulsione carrello SIM
1 x Adattatore da USB C a jack audio
1 x Manuale
1 x Cover in silicone trasparente

In questa confezione essendo un sample, però non ho trovato lo strumento per l’espulsione del carrello SIM e l’adattatore da USB C a jack audio.

Hardware

Xiaomi Mi A2 è uno smartphone medio gamma con scocca in metallo e curvato ai bordi, risulta leggermente scivoloso se non usato insieme ad una cover, ha il processore Qualcomm Snapdragon 660 Octa Core da 2.2 GHz, schermo 18:9 FullHD+ 2160×1080 pixel da 5.99 pollici, GPU Adreno 512, 4GB di RAM, disponibile nei tagli da 32GB e 64GB (quello della recensione) ma non espandibile con Micro SD (esiste anche una versione con 6GB di RAM e 128GB di memoria interna), è dual sim (Nano SIM) con connettività 4G LTE (supporta le bande globali GSM B2/B3/B5/B8, WCDMA B1/B2/B4/B5/B8, FDD-LTE B1/B2/B3/B4/B5/B7/B8/B20 e TDD-LTE B38/B40), WiFi Dual Band AC, Bluetooth 5.0, doppia fotocamera posteriore da 20 Megapixel+12 Megapixel con flash LED e frontale da 20 Megapixel, lettore delle impronte digitali sul retro, batteria da 3010MAh e Android One, con Android 8.1 Oreo.

Ha un peso di 168g che non lo fa risultare molto pensate e dà una una buona sensazione di resistenza, nella parte frontale troviamo, partendo dall’alto verso il basso, il sensore di prossimità, il sensore di luminosità, la fotocamera frontale da 20 Megapixel, un piccolo LED di notifica bianco, lo speaker e il flash LED, poco sotto lo schermo da 5.99 pollici.

Nella parte laterale sinistra troviamo il carrello dual nano SIM, nella parte destra il bilanciere del volume e il pulsante Power.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nella parte laterale superiore troviamo il microfono per la riduzione del rumore e la porta IR ed infine nella parte inferiore, il microfono, la porta USB C e l’altoparlante.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il retro trattiene un po’ le impronte, vi troviamo la doppia fotocamera da 20 Megapixel+12 Megapixel (che risulta un po’ troppo sporgente), il flash LED, il sensore di impronte digitali e il logo “Mi”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Utilizzo di Xiaomi Mi A2

Xiaomi Mi A2 è stato pensato per offrire la Google Experience tramite Android One, che non è altro che Android stock sempre aggiornato e sempre sicuro tramite le ultime patch sicurezza, allo stato attuale è con Android 8.1 e patch del 5 Novembre 2018.

I tempi di boot sono abbastanza veloci, infatti in circa 20 secondi si avvierà e sarà pronto per essere utilizzato.

L’interfaccia Android è la stock, con l’app drawer che si può aprire facendo uno swipe dal basso verso l’alto, il feed di Google facendo uno swipe da sinistra, permette di visualizzare due app contemporaneamente sullo schermo, risultando tutto davvero molto fluido.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel menu a tendina sono presenti i classici toggle, insieme alla regolazione della luminosità, e le notifiche.

Nelle impostazioni ne sono presenti di diverse ed interessanti, tra le più rilevanti segnaliamo:

Informazioni sul telefono: con diverse informazioni sul telefono, come nome del modello, versione di Android, livello patch di sicurezza, banda di base, kernel e numero build.

Rete e Internet: per gestire la/le SIM e modificare delle impostazioni, con cui è possibile consentire la connettività 4G ad entrambe le SIM (ma solamente una potrà sfruttare il 4G).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dispositivi collegati: per trasmettere lo schermo in wireless tramite la tecnologia Miracast (con cui visualizzare in tempo reale sulla TV lo schermo di Mi A2 tramite un mini pc/tv box Android con almeno Android 4.2 e l’app WiFi Display o Miracast o similare) e per usarlo tramite Chromebook.

Batteria: può essere attivata la percentuale della batteria, la luminosità adattiva e il Display Ambient per notifiche.

Audio: è possibile attivare l’ottimizzazione delle cuffie tramite Mi Sound e scegliere il tipo di cuffie.

Sicurezza e posizione: è possibile registrare le impronte digitali per sbloccare il dispositivo, che avviene in maniera davvero immediata e precisa.

Servizi Mi: per le partecipare al programma esperienza utente ed inviare dati diagnostici.

Sistema: per poter effettuare una ricerca degli ultimi aggiornamenti di Android disponibili.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La versione della recensione è con memoria interna da 64GB e tramite AndroBench ho verificato la sua velocità, che mi ha restituito dei risultati niente male, con 281.36 MB/s in lettura e 205.98 MB/s in scrittura.

Avendo Android One e non la MIUI sono presenti le varie app di Google ed il Play Store, ma c’è ne sono solo alcune di Xiaomi come Gestore File (un file manager), Mi Drop (per trasferire file velocemente senza l’uso di internet) e Telecomando Mi (per sfruttare la porta IR e usare Mi A2 come un telecomando).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Xiaomi Mi A2 tramite la porta USB C supporta l’USB OTG e riesce a leggere senza problemi le pendrive in FAT32, con l’apposito cavo/adattatore (non incluso nella confezione) o una pendrive USB C, così da poter aprire sullo smartphone ciò che avete su di essa, anche con il video player integrato riesce a leggere tranquillamente i DivX e gli MKV con risoluzione fino a 4K, per quelli con codec H265 sarà necessario utilizzare un altro player come MX Player.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’audio molto è buono e forte, sia in chiamata che tramite l’altoparlante, per sfruttare il vivavoce o l’ascolto di musica (è necessario scaricare un player musicale, altrimenti gli mp3 non riuscirà a riprodurli).

Lo schermo è un buon IPS in 18:9 con risoluzione 2160×1080 FHD+, 403 PPI, rapporto di contrasto 1500:1, permette di essere visto perfettamente da qualsiasi angolazione e la sensibilità del touch è ottima.

Per le fotocamere non viene usata la Google Camera, ma quella di Xiaomi con IA (che rileva oggetti e scene differenti, migliorandone contrasto e luminosità), quelle posteriori sono due, una da 20MP SONY IMX376 con Super Pixel 4 in 1 basato su pixel binning, pixel da 2.0μm e con grande apertura f/2.2, e una da 12 Megapixel SONY IMX486 con Pixel da 1,25 μm e con grande apertura f/1.75, i migliori risultati li dà nelle fotto diurne, ma anche quelle notturne non sono niente male. La fotocamera frontale da 20 Megapixel è ottima per i selfie.

Alcune foto:

Questo slideshow richiede JavaScript.

I video possono essere girati in 4k, 1080p, 720p, 480p a 30fps e in slow motion a 720p a 120fps, che non sono davvero niente male.

Alcuni video:

Il GPS integrato funziona molto bene, permettendo una veloce ed accurata acquisizione della posizione, che impiega circa 1 secondo per mettere in fix i satelliti, risulta davvero ottimo e stabile.

Ho effettuato dei benchmark con diverse app, che hanno dato degli buoni risultati, nella media per dispositivi simili:

-3DMark

-AnTuTu Benchmark

Questo slideshow richiede JavaScript.

-GeekBench

Questo slideshow richiede JavaScript.

-GFXBench

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ho effettuato anche una prova della connessione 4G LTE con Iliad, dandomi dei risultati in linea con quelli che ho riscontrato in zona con il mio Huawei P10:

Con i 4 GB di RAM si riesce a gestire tutto in maniera abbastanza fluida e senza rallentamenti, la GPU Adreno 512 insieme alal CPU Snapdragon 660 si comporta molto bene, permettendo di utilizzare senza problemi giochi come di “Real Racing 3”, “Asphalt 9” e “Sonic The Hedgehog”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La batteria da 3010mAh supporta la ricarica rapida con Quick Charge 3.0, ma il caricatore incluso anche se veloce permette solamente la ricarica a 5V2A, si può arrivare tranquillamente a fine giornata con un uso intenso, ma non permetterà di fare due giornate.

Conclusioni

Xiaomi Mi A2 è un ottimo dispositivo medio gamma, fatto con ottimi materiali, il processore Snapdragon 660 svolge egregiamente il suo lavoro, il sensore di impronte è molto preciso e veloce, ha uno schermo davvero ampio e piacevole, la fotocamera mi ha stupito positivamente ed è stata migliorata rispetto a Mi A1, un vero peccato per la mancanza della memoria espandibile e del jack audio.

E’ disponibile nelle colorazioni Nera e Oro ed è possibile acquistarlo su Amazon, IBS e GearBest, di seguito le versioni disponibili con relativo prezzo:

Xiaomi Mi A2 4+64GB a 203€ su Amazon
Xiaomi Mi A2 6+128GB a 249€ su Amazon
Xiaomi Mi A2 4+64GB a 210€ su IBS
Xiaomi Mi A2 4+32GB a 169.10€ su GearBest
Xiaomi Mi A2 4+64GB a 181.56€ su GearBest

Xiaomi Mi A2

203€
8

Voto

8.0/10

Pros

  • Android One con sistema operativo sempre aggiornato
  • Ottime prestazioni
  • Buone fotocamere
  • Leggero
  • Materiali

Cons

  • Memoria non espandibile
  • Assenza del jack audio (anche se in confezione è incluso l'adattatore)
  • Fotocamera troppo sporgente
  • Un po' scivoloso se usato senza cover
  • NFC assente